Progetto epistolario

Il lavoro di ricerca sull’epistolario pucciniano è stato giudicato prioritario dai membri del Comitato scientifico del Centro studi Giacomo Puccini: per procedere nella nuova considerazione della figura di Giacomo Puccini, gli studiosi hanno necessità di attingere al cospicuo epistolario, onde poter seguire dall’interno lo snodarsi delle vicende biografiche e soprattutto l’articolazione dei processi compositivi. Il Progetto, avviato dal Centro studi nel 1998, persegue lo scopo di rendere accessibili alla ricerca tutte le lettere note di Puccini realizzando un’edizione completa in più volumi.

Il gruppo di lavoro sull’epistolario, coordinato da Gabriella Biagi Ravenni (Università di Pisa), è composto da Giulio Battelli (Istituto musicale «Luigi Boccherini», Lucca), Michele Girardi (Università di Pavia), Arthur Groos (Cornell University), Jürgen Maehder (Freie Universität Berlin), Peter Ross (Bern) e Dieter Schickling (Stuttgart).

Nel 2007 il Progetto epistolario, è diventato una delle tre articolazioni dell’Edizione Nazionale delle opere di Giacomo Puccini riconosciuta dal Ministero per i Beni e le Attività culturali.

Dal 2012 il Regesto del volume 1 dell’edizione integrale dell’Epistolario di Giacomo Pucccini è accessibile sul sito www.epistolariopuccini.it.

Nel 2015 è stato pubblicato, nell’Edizione Nazionale delle Opere di Giacomo Puccini, il primo volume dell’Epistolario: EPISTOLARIO I. 1877-1896 a cura di Gabriella Biagi Ravenni e Dieter Schickling.

Maggiori dettagli